Attività del Centro

Il Centro è coinvolto nell’elaborazione del piano d’azione a rotazione a livello comunitario (Community Rolling Action Plan, CoRAP). Il CoRAP indica le sostanze che devono essere valutate dagli Stati Membri in base all’Art. 44(2) del regolamento REACH. Il CoRAP viene aggiornato e pubblicato ogni anno a marzo sul sito dell’ECHA.

Gli Stati membri forniscono il proprio contributo proponendo le sostanze da includere in funzione dei potenziali rischi anche in considerazione di priorità nazionali.

In quest’ambito si colloca anche l’attività di screening (Manual Screening) delle informazioni disponibili nei dossier di registrazione delle sostanze in ambito REACH e in altre banche dati al fine di identificare sia le sostanze carenti di informazioni sui pericoli e sui rischi per la loro eventuale inclusione nel CoRAP, sia le sostanze per le quali è già stato identificato un motivo di preoccupazione ed è necessario proporre delle misure di gestione del rischio.

Sulla base degli esiti del Manual Screening e delle valutazioni in ambito CoRAP, il Centro provvede all’elaborazione delle analisi RMO (Regulatory Management Option, RMO), all’elaborazione di dossier per l’identificazione di sostanze SVHC, di dossier per la classificazione armonizzata (CLH) oppure di dossier di Restrizione.

Il Centro inoltre supporta l’ECHA nell’attività di valutazione dei dossier di registrazione verificando la conformità ai requisiti del regolamento REACH e valutando l’ammissibilità delle proposte di sperimentazioni delle imprese.