Cosa è un pericolo

con la parola “Pericolo” si intende definire la

“Proprietà o qualità intrinseca di un determinato fattore avente il potenziale di causare danni”

Per tutte le sostanze chimiche presenti tal quali o nelle miscele immesse sul mercato nel territorio europeo è necessario e obbligatorio procedere alla valutazione del loro pericolo.

I criteri relativi ai pericoli fisici, per la salute o per l’ambiente sono stabiliti dal Regolamento europeo N.1272/2008 noto come CLP e attualmente pienamente adottato. Uno dei principali obiettivi di questo regolamento è definire se una sostanza o una miscela mostri le proprietà che portano ad una classificazione come pericolosa.

I pericoli sono suddivisi in classi e all’interno delle classi si suddividono in categorie che ne individuano la gravità. Ad esempio la classe di tossicità acuta si suddivide in 4 categorie che definiscono se l’effetto è letale (categoria 1), molto tossico (categoria 2), tossico (categoria 3), o nocivo (categoria 4).

Per indicare i pericoli si utilizzano dei simboli (pittogrammi) che indicano le diverse classi, inoltre per comunicare la gravità si utilizzano le Hazard statement H (indicazioni di pericolo) che ne descrivono la tipologia e la gravità. Le modalità di utilizzo in sicurezza sono infine definite dalle Indicazioni di precauzione (P).

Commenti chiusi