Cosa sono i prodotti chimici

Per “prodotto chimico” si intendono tutte le miscele immesse in commercio sia per uso domestico e/o uso professionale che contengono sostanze pericolose, ad esempio detergenti, biocidi, fitosanitari, ecc.

Nel corso degli anni la ricerca scientifica ed industriale ha dedicato molta attenzione alla messa a punto di prodotti chimici sicuri per i consumatori, per i lavoratori, e per l’ambiente e sono state stabilite procedure e regolamenti d’utilizzo armonizzate a livello comunitario.
La scelta di sostanze, materiali, tecnologie e modalità di lavoro meno impattanti sull’ambiente si affiancano oggi alle ricerche svolte da tempo sulla individuazione di prodotti sicuri per gli effetti sulla salute umana.
In Europa inoltre è stato vietato l’uso nei prodotti di sostanze ritenute altamente preoccupanti (ad esempio cancerogeni, mutageni e reprotossici) ed i prodotti chimici messi sul mercato sono oggetto di verifiche e monitoraggio. In alcuni casi vere e proprie procedure autorizzative, volte a certificarne la sicurezza per l’uomo e per l’ambiente, sono richieste all’atto della prima immissione in commercio.
Il Regolamento REACH, in vigore dal 2007, stabilisce quali sostanze e quali composti chimici possano essere utilizzati nei processi industriali in Europa e con quali modalità. Impegna tanto le imprese chimiche quanto i produttori che utilizzano tutto ciò che serve a trasformare una materia prima in un prodotto finito e commercializzabile.
Altre Regolamentazioni di settore come ad esempio il Regolamento sui biocidi (BPR), quello sui fitosanitari (PPP), quello sui cosmetici e quello sui detergenti, regolamentano l’immissione sul mercato Europeo di queste specifiche categorie di prodotti, in alcuni casi attraverso l’utilizzo di procedure autorizzative o di notifica prima dell’immissione in commercio sul mercato Europeo.

Commenti chiusi