La normativa sui fitosanitari

I prodotti fitosanitari devono essere autorizzati dal Ministero della Salute per essere immessi in commercio ed utilizzati per esempio nel settore agricolo, conformemente alle disposizioni previste dal Regolamento (CE) N. 1107 del 21/10/2009.

E’ necessario inoltre tener conto di quanto stabilito dal Decreto Legislativo 150/2012, ai fini dell’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari, ed in particolare, di quanto previsto dall’art. 6 per quanto riguarda l’attuazione della Direttiva 2009/128/CE e l’adozione del Piano di Azione Nazionale (PAN) per l’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari con il Decreto Legislativo interministeriale del 22/01/2014.

Inoltre per l’immissione in commercio sul territorio europeo i prodotti fitosanitari devono essere classificati ed etichettati ai sensi del Regolamento (CE) n. 1272/2008, noto come CLP.

Il Regolamento (CE) n. 1107/2009 ha apportato diversi aspetti innovativi, tra cui l’introduzione di autorizzazioni zonali; infatti si è ritenuto opportuno dividere la Comunità Europea in zone caratterizzate da condizioni agronomiche simili e comparabili. Come conseguenza l’Italia insieme ad altri 7 Stati Membri è stata inserita nella zona C (sud zonale).

Commenti chiusi